Sede Regionale
VIA MASSARA 22, 88100 CATANZARO
Sede Regionale
Via Massara 22, 88100 Catanzaro
Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti che ci aiutano a fornire i nostri servizi, clicca su +Info per saperne di più o negare il consenso Continuando sul sito o premendo su OK presti il consenso all’uso di tutti i cookie
Qui Calabria >> INTERRUZIONE SULLA PAOLA-COSENZA
#TRASPORTOPUBBLICO
FEDERCONSUMATORI CALABRIA INTERVIENE PER MIGLIORARE IL SERVIZIO SOSTITUTIVO NELL'ATTESA DEL RIPRISTINO DELLA TRATTA FERROVIARIA PAOLA-COSENZA.
In una nota indirizzata alla Direzione regionale di Trenitalia e all'Assessore regionale alle Infrastrutture ed al Trasporto Pubblico Locale, la Presidente Regionale di Federconsumatori Calabria Mimma Iannello ha sollecitato la richiesta di alcuni interventi di miglioramento del servizio sostitutivo approntato da Trenitalia a seguito dell'incidente ferroviario nella Galleria Santomarco dello scorso dicembre.

Si legge nella nota:

<< La presente per portare all’attenzione delle SS.VV. la condizione di disagio che vivono quotidianamente i pendolari del Tirreno cosentino a seguito del blocco del traffico ferroviario sulla Cosenza-Paola e della frana sulla statale 107 che hanno sommato un problema di mobilità all’altro costringendo tanti all’uso del mezzo privato con ulteriore aggravio di costi sul pendolarismo.
• Atteso che Federconsumatori Calabria, sentito anche il Comitato del Pendolari dell’Alto Tirreno Cosentino nella persona dell’Ing. Rocco De Luca, è fortemente preoccupata per la qualità e la sicurezza del viaggiare e del sistema di collegamenti del Tirreno entro e fuori dai confini regionali;
• Che l’incidente dello scorso 6 dicembre del treno regionale 3742 Cosenza-Paola all’interno della galleria Santomarco, il successivo sequestro della stessa infrastruttura e le relative indagini della Procura di Paola, rendono incerti i tempi del ripristino del traffico ferroviario;
• Che solo a seguito di ogni dovuto accertamento tecnico-strutturale sarà possibile offrire garanzie sui tempi per la messa in sicurezza del tratto ferroviario per renderlo agibile al traffico;
• Che è comune interesse che ogni accertamento della Magistratura venga fatto nella consapevolezza che da esso discende l’accertamento di eventuali responsabilità da cui è dipesa la messa in pregiudizio della vita di centinaia di passeggeri e lavoratori per il presunto stato di degrado dei binari e della galleria che avrebbero determinato lo svio del treno;
• che nel frattempo è necessario rafforzare ogni misura fin qui assunta affinché il territorio del Tirreno non abbia a sopportare ulteriori costi e disagi a seguito dell’interrotto servizio ferroviario;
• che l’avvicinarsi della stagione estiva e l’intensificarsi del traffico sulla SS18 e SS107 già provato dal traffico che si riversa dalla A2 SA-RC e per le strade disseminate di limiti e Autovelox è motivo di ulteriori preoccupazioni e disagio;
• ricordato che i mezzi sostitutivi del servizio ferroviario hanno oltre che raddoppiato i tempi di percorrenza;
tutto ciò premesso,
CHIEDE
che, in relazione al servizio sostitutivo fornito da Trenitalia per tramite delle Aziende Simet S.p.a./Aquilonia, relativamente a
- la corsa Paola-Cosenza VaglioLise delle ore 7,25
- e la Cosenza VaglioLise- Paola delle ore 16.32
abbiano entrambe come termine/inizio corsa, anziché la stazione di Cosenza-VaglioLise, l’ex stazione ferroviaria di Cosenza Centro allo scopo di evitare ulteriori cambi e di rendere compatibili i tempi di viaggio ai tempi di lavoro atteso che, il servizio sostitutivo, come si ricordava, ha allungato i tempi di percorrenza anche a seguito dell’interruzione della Statale 107.
Certi che la proposta di modifica possa trovare favorevole considerazione ed accoglienza,
Si porgono i più cordiali saluti.
Mimma Iannello
Presidente Federconsumatori Calabria>>